• ABITARE ALTROVE: a scuola di ospitalità

    intervento 5

    Intervento n. 5 -ABITARE ALTROVE: a scuola di ospitalità

    Le parole chiave dell’intervento ABITARE ALTROVE sono “Ospitalità Educazione Condivisione”: parole e pratiche di comunità dell’accoglienza.

    Il turista viene ammesso alla vita della comunità, in questo senso, il ruolo del residente in quanto facente parte della comunità ospitante diventa un corollario fondamentale affinché il turista possa godere appieno del suo ruolo di cittadino temporaneo e vivere un periodo di vacanza confortevole e degno di essere replicato e consigliato ad altri.

    Finalità  

    La scuola ha la finalità di fornire una visione ampia d’insieme il più possibile operativa delle principali leve per il successo di una struttura ricettiva, illustrando anche le diverse modalità commerciali e organizzative. La scuola è rivolta a chi voglia imparare a disegnare una offerta di ospitalità integrata, a esserne protagonista in modo consapevole qualunque sia il ruolo professionale svolto, ad avviare in proprio o insieme ad altri nuove iniziative nel settore dell’ospitalità.

    L’operatore che il Corso intende formare o perfezionare sarà in grado di:

      • conoscere tutte le diverse componenti dei servizi di ospitalità e le loro interazioni

      • conoscere le diverse modalità di promozione

      • conoscere le forme per avvalersi del territorio e per sostenerne la valorizzazione

      • conoscere i principi economici di gestione e le modalità di valutazione dei risultati

      • conoscere i modelli di organizzazione operativa e di coinvolgimento dei collaboratori e partner

    La scuola è indirizzata a: responsabili di strutture ricettive o responsabili di singole funzioni organizzative in strutture complesse, quali la ristorazione, il marketing, l’organizzazione e la guida del personale, l’area tecnologica e informatica, i servizi ausiliari e di intrattenimento o la gestione delle forniture, imprenditori interessati ad avviare o a trasformare strutture alberghiere, funzionari od operatori di strutture di servizio a favore dell’ospitalità (quali enti e consorzi di promozione, assessorati al turismo, consulenti commerciali e marketing) giornalisti e ricercatori interessati ai temi dell’ospitalità e della promozione del territorio e singoli cittadini.

    Percorso formativo

     

    Il percorso formativo della scuola prevede che i partecipanti acquisiscano le competenze necessarie per offrire un’accoglienza turistica di qualità, in grado di soddisfare le esigenze e i desideri dei visitatori. Per raggiungere questo obiettivo, il percorso formativo si articolerà in tre moduli:

    Modulo 1: L’accoglienza turistica: significato e componenti

    In questo modulo, i partecipanti impareranno a comprendere il significato dell’accoglienza turistica e a identificare le sue componenti, che possono essere suddivise in due categorie principali:

    1. Competenze relazionali: capacità di comunicare e relazionarsi con i clienti in modo efficace, cortese e professionale.
    2. Competenze tecnico-operative: conoscenze e competenze tecniche relative alle attività di accoglienza turistica, quali la gestione dei servizi di ricevimento, di ristorazione e di animazione.

    Modulo 2: Le tre fasi dell’accoglienza turistica

    In questo modulo, i partecipanti impareranno a identificare le tre fasi fondamentali dell’accoglienza turistica:

    1. Capire le esigenze e i desideri del turista: la prima cosa da fare è mettersi nei panni del cliente e comprendere le sue esigenze e i suoi desideri.
    2. Essere sempre all’altezza delle aspettative: il personale deve essere gentile, disponibile e cortese e deve fornire un servizio di qualità che sia all’altezza delle aspettative del cliente.
    3. Controllare ogni aspetto del soggiorno del cliente: è importante prestare attenzione a ogni dettaglio del soggiorno del cliente, in modo da garantire un’esperienza piacevole e memorabile.

    Modulo 3: Il turismo lento e la visibilità online dei ristoranti

    In questo modulo, i partecipanti impareranno a comprendere le peculiarità del turismo lento e a valorizzare i prodotti e i servizi del territorio di Morano Calabro.

    Inoltre, i partecipanti impareranno a migliorare la visibilità online delle loro strutture, in modo da essere più facilmente rintracciabili dai turisti stranieri.

     

     

    Per scaricare i documenti ufficiali relativi all’intervento 5, clicca sul bottone del documento che desideri scaricare.